RELAZIONE DESCRITTIVA ANGEER 2002 – 2017

RELAZIONE DESCRITTIVA ANGEER 2002 – 2017

Creazione, Missione, obiettivi
In questi quindici anni che la nostra associazione è stata riconosciuta dalla
Consulta, abbiamo sviluppato diverse attività, tutte legate alle nuove
generazioni di Emiliano Romagnoli, cioè i figli, nipoti e pronipoti di immigrati
provenienti dalla regione.
Il nostro compito iniziale era quello di rilevare la presenza delle famigle di
Emiliano Romagnolo presenti nella provincia di Buenos Aires, utilizzando
l’anagrafe ufficiale del Consolato Generale d’Italia a La Plata.
Una volta che si ha individualizato, tramite le agenzie consolari in ogni area
della Provincia, e con il supporto del Comites, siamo andati ad incontrare loro,
informando dei nostri progetti d’integrazione e diffondere la cultura dell'Emilia
Romagna, portando i ricordi e le usanze dei loro antenati e fondamentalmente
più consapevolezza tra i giovani a partecipare alla vita attiva della comunità
italiana nella loro città. Essi sono i nostri ambasciatori Emiliano Romagnoli in
ogni area di Buenos Aires.
Il nostro lavoro ha fiorito e oggi siamo interconnessi con gruppi di emiliano
romagnoli in tutta la provincia, visitiamo, invitiamo a partecipare a tutte le nostre
attività e progetti, inviamo informazioni, grafici e materiale multimediale che ci
dà la Consulta degli emiliano romagnoli nel mondo, per ciò abbiamo una rete
forte e durevole nella provincia di Buenos Aires.
Una cosa che abbiamo considerato, è stato il rispetto per la giurisdizione delle
organizzazioni sorelle. Per questo motivo, e sapendo che nella provincia di
Buenos Aires c’erano prima le storiche associazioni, abbiamo chiamato alla
nostra associazione ANGEER La Plata, essendo La Plata il capoluogo della
provincia, perché in molti casi, nonostante la presenza di consultori in l'area, la

famiglia emiliano romagnola non erano a conoscenza dell'esistenza di una
struttura importante come la Consulta, e tanto meno delle sue attività e progetti.
Un altro dei pilastri su cui crediamo, che questa associazione sia le relazioni
commerciali, a partire dalla formazione delle risorse umane.

Azione, progetti, collegamenti di rete
Così abbiamo organizzato corsi di management, organizzazione e
amministrazione per i giovani. Si inizia sempre con l'introduzione dei
partecipanti alla conoscenza di entrambe le realtà storiche e socio-politico:
l'Emilia-Romagna e la provincia di Buenos Aires.
La nostra associazione fa parte della Federazione Argentina delle Associazione
Emiliano Romagnole FAEER, della quale è membro fondatore. Ci rendiamo
conto che queste strutture servono per classificare il lavoro e garantire un
canale di comunicazione più democratico tra le associazioni.
Fortunatamente ANGEER e stata in grado di inviare piu di dieci studenti per
partecipare al programma "Boomerang". Nel caso del nostro attuale presidente
(Carlos Malacalza), è diventato nel 2005 Reporter e così ha stabilito forti
relazioni con le uffici ed aziende dell’ ER. In altri casi si è stabilito legami
importanti dell'architettura, la enogastronomia, l’arte e la giurisprudenza.
Queste esperienze che ci dà la Regione sono molto positive e inclusive.
La nostra associazione ha capito che il nuovo linguaggio della presenza
Emiliano Romagnola nel mondo dovrebbe essere nelle mani delle nuove
generazioni, che al di là dei legami culturali e dei costumi, che devono costruire
la formazione di nuovo tessuto, e la produzione-commercio .
Tra il 2003 e 2008 siamo stati partners del programma di Italia Lavoro, ITES,
dove nella capitale della provincia di Buenos Aires, l’obiettivo era sviluppare la
formazione professionale e collocamento di oltre 200 persone di origine italiana.
Il programma consisteva di 6 mesi di stage in aziende che aderivano al
programma, la formazione tecnica è stata condotta a fianco dei dirigenti italo
argentini e pure la tarea di monitorare il tirocinante. Alla fine del programma le
imprese dovrebbero scegliere di dare lavoro stabile attraverso l'esperienza o la
fine. Noi abbimo raggiunto l’obiettivo di collocare 50 persone di origini italiano
con un posto fisso di lavoro.
In questo contesto, abbiamo organizzato due seminari per la partecipazione ed

il dibattito sulle organizzazioni sociali e del lavoro sotto l'egida della Fondazione
“Lealtad Democratica”, la Camera dei Deputati della Provincia di Buenos Aires
ed il COMITES.
La Consulta della Regione Emilia-Romagna, in collaborazione con il CIDES
Bologna, MCL Emilia-Romagna e ANGEER, hanno creato il programma "Il
Vento dal Sud", un programma attraverso il quale in una piattaforma informatica
200 giovani da tutta la provincia di Buenos Aires hanno partecipato di corsi di
marketing, impresa sociale, primo lavoro, quadro giuridico comparato, che è
stato introdotto alla conoscenza della Regione Emilia-Romagna e Buenos Aires
in materia economica. Questo corso è servito per aprire la comunità italiana
conoscenza di due realtà contrastanti e promuovere l'interesse culturale e
commerciale dal forum di conoscenza e di discussione e seminari.
Al momento della consegna dei certificati rilasciati a La Plata, e con la presenza
speciale della Presidente de la Consulta Silvia Bartolini e di oltre 100 giovani
che avevano partecipato ai corsi.
La seconda fase di questo programma, finanziato anche dalla Consulta è stata
condotta con il partenariato di rete Proter di Mar del Plata. In questa fase, i
giovani con prestazioni migliori durante la prima fase di uno scambio con la
regione, per cui hanno viaggiato a Bologna un avvocato e un albergatore che
ha fatto le fasi del MCL – CIDES di Bologna in un rinombrato hotel in periferia.
Sono state molto arricchente le esperienze come hanno applicato le loro
conoscenze per eseguire la loro professione e la nostra associazione. Nel
frattempo i giovani hanno ricevuto due professioni, un premio di Design della
Moda presso l'Università di Bologna e uno in Relazioni Pubbliche che hanno
fatto la loro tappe a La Plata, un'agenzia di stampa maggiore e un hotel.
Con il co-finanziamento per la Consulta degli Emiliano romagnoli nel mondo, si
e eseguito la "Cucina e Arte", programma in cui hanno partecipato 50
concorrenti e che offriva piatti di fusione emiliano romagnola con elementi di
Argentina. Il campione finale è stata presentata nella cittá di Chivilcoy, provincia
di Buenos Aires con l'adesione delle autorità consolari italiane, il Centro per la
Formazione e del Commercio della Federazione Lavoratori. Il campione è stato
valutato da un gruppo di notabili.
Un altro programma che abbiamo sviluppato con il co-finanziamento della
Consulta è stato "Percorso Formativo per le nuove generazioni di Emiliano

Romagnoli", con una attività itinerante in 3 aree della provincia di Buenos Aires,
mediante emissione di seminari di formazione e dibattito, dove giovani
discendenti di Emiliano romagnoli, hanno studiato le caratteristiche della
Regione Emilia-Romagna, la produzione, rispetto alle realtà di Buenos Aires e
ha richiamato le loro conclusioni su come queste realtà potrebbe essere stata
integrata in modo che le nuove generazioni acquisire un ruolo di primo piano
nella società il futuro in un mondo globale. I workshop si e svolto durante i fine
settimana tutto l'anno 2010/2011 e l'esperienza di conoscere diverse realtà ci
ha arricchito molto. 150 giovani hanno partecipato attivamente.
Nel 2012, ANGEER aveva ricevuto dalla Consulta un materiale didattico
multimediale che forniamo ai vari istituti scolastici biculturali a Buenos Aires.
Scuole "Edmondo De Amicis" a Buenos Aires e '"Istituto Italico di Cultura di La
Plata". Questo materiale serve come sostegno educativo per la diffusione della
cultura italiana in Buenos Aires e come di quella nella Regione Emilia
Romagna.
Accordi e premesse per il futuro.
Dal 2009 facciamo parte del comitato essecutivo del "Corridoio Produttivo,
Turistico e Culturale Italia-Buenos Aires", che e uno spazio alla confluenza di
diverse regioni italiane che si trovano nella provincia di Buenos Aires, al fine di
coordinare le azioni che li legano all’ attività o progetti binazionale. I progetti di
integrazione dei governi regionali e locali, come si fa con l'Unione europea.
Nel 2011 abbiamo firmato un accordo di reciproca collaborazione con
l'Università Cattolica di La Plata, il suo dipartimento di estensione universitària
nel quadro del proggeto "Parlamento Giovanile, Emilia-Romagna e Buenos
Aires unite per la democrazia", dove oltre alla Camera dei Deputati convergenti
nella provincia di Buenos Aires e l'Università di Modena. Purtroppo i criteri di
classificazione della Regione Emilia-Romagna non ha qualificato questo
programma non è stato approvato per il finanziamento. In ogni caso, crediamo
che sia un'idea che porta lontano per la vita degli Emiliano romagnoli nel mondo
e con le nostre risorse finanziarie cercheremmo di sviluppare.
Quest'anno abbiamo iniziato un sondaggio della presenza gastronomica nella
provincia di Buenos Aires, soprattutto italiani e in particolare Emiliano
Romagnoli. Iniziamo quest'anno per sviluppare l'idea di un istituto per
promuovere la gastronomia della nostra regione, individuando ogni ristorante o

bar che producono i prodotti dell'Emilia-Romagna, per promuovere le relazioni
commerciali con l'importazione dei prodotti tradizionali. Per fare questo abbiamo
già l'appoggio dei giovani bolognesi cheff che vivono a Buenos Aires, il quale
ha accettato questa articolazione.
Infine, comprendiamo che la nostra posizione politica all'interno della provincia
di Buenos Aires, merita di testa il trattamento del accordo firmato dal presidente
Stefano Bonaccini ed la Gobernatrice di Buenos Aires Marìa Eugenia Vidal nel
2016. I membri di ANGEER e alcuni partner e collaboratori, hanno stretti
rapporti con il Parlamento della Provincia e il governo provinciale. Abbiamo
bisogno di promuovere ufficialmente l'accordo di consultazione che
beneficeranno entrambi gli stati attraverso la promozione della produzione
culturale ed economica, così necessaria per la sostenibilità del modello di
gestione. Siamo disponibili. Questo è il nostro obiettivo, di colaborare e
azionare in beneficio della Comunità di origine e in cui viviamo.

Galleria fotográfica.

 

Con l’ Ambrasciatore d’Italia nella Argentina e il On. Filpo

Con il Console Generale d’Italia a La Plata e Consiglio Direttivo ANGEER

I giovani cuochi Bolognesi a Buenos Aires per il nuovo progetto ANGEER

Con il Consultore Becchi, i presidente delle Ass. Emiliano romagnole e il prof Baccarini di Faenza

Consegna di un omaggio alla più antica associazione ER di La Plata

Incontrro a La Plata con i giovani dell’Universita La Sapienza di Roma

Concorso finale, progetto “La Cucina e l’Arte” a Chivilcoy (Buenos Aires) in adesione al mese dell’italianita

Stand della Ass. ANGEER e della Regione Emilia-Romagna nel Bicentenario dell’Argentina

 

 

Classe durante il “Percorso Formativo per le NGER”

Giornata di lavoro e riflessione programa “Italia Lavoro – ITES”

Riunione mensuale Consiglio Direttivo ANGEER

Seminario “El Viento del Sud”

Consegna dei diplomi “Parlamento Giovanile”

Malacalza, Bartolini e Bergamini, nel Seminario “El Viento del Sur II” a La Plata

 

Con il Sindaco di La Plata: Incontro per il Gemellaggio Bologna-La Plata

 

 

Carlos Malacalza, presidente

Consiglio Direttivo ANGEER

Ass. delle Nuove Generazioni ed Imprenditori dell’Emilia-Romagna